Menu

Ricerca WD: in Italia regna il caos anche nel Digitale

Gli italiani conservano File con dati preziosi su ben 15 dispositivi differenti, mentre oltre il 60% degli intervistati afferma di non fare regolarmente il Backup!

Che il caos, in Italia, sia più una regola che un'eccezione è ormai risaputo da tutti. Ma che questo caos si rifletta anche nel mondo digitale degli italiani, sebbene presumibile viste le abitudini e la mentalità della gente, è comunque soprendente. Purtroppo, però, sono queste le conclusioni alle quali è arrivato uno studio condotto a livello europeo su 8.000 persone, finanziato da WD, azienda di Western Digital specializzata nelle tecnologie e nei servizi di archiviazione dei dati e presentato in concomitanza al lancio della nuova famiglia di soluzioni WD per il Personal Cloud, i dischi My Cloud™.

In particolare, è risultato che il 95% delle 1.500 persone intervistate in Italia ritengono di essere ben organizzate nella propria vita quotidiana, mentre non fanno altrettato nell'ambito del proprio mondo digitale.

Il responso finale che risulta evidente dalla studio è che "L’Italia è un Paese che vive in un caos digitale nel quale forse solo la mera fortuna evita di perdere per sempre file, foto e video personali preziosi."

Le famiglie italiane utilizzano infatti in media ben 15 differenti dispositivi digitali o di archiviazione per salvare i propri File personali, mentre in oltre il 61% dei casi non viene fatto alcun salvataggio periodico dei dati.

Così, gli italiani conservano i propri dati su una grande varietà di dispositivi, andando dai telefoni cellulari ai tablet, dai PC alle chiavette USB. Tra coloro che non eseguono il backup, oltre un quarto degli utenti (25,5%) ha dichiarato di essere troppo impegnato per farlo, il 15,6% ha affermato di non esserne interessato, e il 12,4% di non sapere nemmeno come farlo. 

Se molti mostrano riluttanza personale nell’organizzazione digitale, alcuni genitori hanno addirittura ammesso che preferirebbero pagare i figli per fare il backup dei propri file, piuttosto che fare personalmente questa fastidiosa operazione. Organizzare i contenuti digitali dei genitori potrebbe quindi rappresentare un nuovo lavoretto domestico, ad integrazione della tradizionale “paghetta”.

Gli italiani hanno dimostrato di essere dei ‘distratti digitali’, a pari merito con i tedeschi, con File vari distribuiti su 15 dispositivi differenti, preceduti solo dagli spagnoli, citati come i più disorganizzati a livello digitale con 16 dispositivi ciascuno.

Vouri-ScottScott Vouri, vice president della divisione Branded di WD ha affermato: "Solo pochi anni fa, le persone facevano sviluppare le loro foto organizzandole poi in album di famiglia, ma ora l’Italia si trova in una situazione di caos digitale, dove solo dal caso dipende la possibilità di perdere per sempre tutti i file e le foto personali. Con oltre il 60% degli utenti che ammette di non eseguire regolarmente il backup di tutti i propri dati personali importanti, il nuovo dispositivo My Cloud per il personal cloud non solo consente alle persone di organizzare i propri dati in un luogo sicuro a casa, ma lo mantiene sicuro e accessibile in qualsiasi momento, rendendone la condivisione con amici e familiari più facile che mai."

Le nuove soluzioni di WD per lo storaging

La nuovissima famiglia di soluzioni My Cloud per il personal cloud di WD è un modo facile, sicuro e conveniente per le famiglie di controllare il loro caos digitale, con accesso a tutti i loro file da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento grazie alle applicazioni mobili e desktop. 

I dispositivi My Cloud per il personal cloud sono disponibili online nel WD Store e presso i rivenditori autorizzati a un prezzo di 189,90 Euro per la versione da 2TB e di 239,90 Euro per la versione da 3TB, Iva inclusa.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok