Menu

Cloud: si parte da e-Mail e Collaboration. Google o Microsoft?

I risultati della comparazione condotta da Radicati Group: una quindicina i contendenti di più alto livello, ma la vera competizione si gioca tra due...

La società di analisi di mercato The Radicati Group di Palo Alto, in California, ha appena reso pubblici i risultati dell'indagine sulle piattaforme Cloud di e-Mail e Collaboration espressi nel “suo” Quadrante Magico, dal quale risulta evidente che, sebbene la competizione si svolga almeno tra una quindicina di aziende, le due che davvero rivaleggiano tra loro sono Google e Microsoft, con IBM chiaramente ai margini di questo settore.

I risultati si riferiscono al 2012, per cui non recepiscono le ultime modifiche apportate da Microsoft alla sua piattaforma Cloud Outlook ma, a parte qualche altro aggiornamento, la situazione odierna non appare sostanzialmente mutata.

L'intero Report è scaricabile da questo indirizzo: http://goo.gl/9GQ5f, mentre qui ne proponiamo una breve sintesi.

Il Quadrante Magico di RADICATI

Innanzitutto, una precisazione: sebbene l'impostazione del Quadrante Magico di Radicati rifletta quella tipica di Gartner, i criteri e le voci di classificazione cambiano leggermente. In particolare, qui le quattro categorie relative ai produttori sono costituite dagli Specialist, che comprendono i Vendor emergenti ancora privi di una consistente base di installato ed i Vendor consolidati che si stanno affacciando al nuovo segmento di mercato; dai Trail Blazer, produttori innovativi che stanno emergendo sul mercato con un potenziale in grado di incidere sulle posizioni delle aziende dominanti; dai Top Player, gli effettivi Leader del mercato, che hanno raggiunto tale posizione sia grazie ai propri prodotti o servizi, sia al successo raccolto in termini di vendite; dai Mature Player, Vendor che hanno un'ampia base di installato, ma che stanno perdendo la propria Leadership tecnologica o di innovazione a vantaggio di altri produttori.

In pratica, muovendosi lungo l'asse delle ascisse si misura il grado di innovazione dell'azienda, mentre lungo l'asse delle ordinate abbiamo il livello di presenza conquistato sul mercato. I valori vengono invece assegnati sulla base di un ranking relativo e non come punteggi di merito.

Servizi Cloud di e-Mail e Collaboration

Per chiunque stia considerando il passaggio di parte dei propri sistemi informativi al Cloud Computing, i servizi di e-Mail sono decisamente quelli che meglio si prestano sia dal punto di vista funzionale, sia da quello operativo. Funzionalmente, infatti, consentono a chiunque di accedere alla propria casella di posta da ovunque e senza dover accedere a LAN virtuali o ad altre soluzioni di controllo attivate dall'azienda a protezione dei propri Server. Inoltre, dal punto di vista operativo, il sistema di e-Mail normalmente è poco integrato con il resto del sistema informativo e, quando lo è, per farlo si ricorre a chiamate esterne, sempre attivabili anche dai servizi Cloud. Il che rende il sistema di e-Mail facilmente sostituibile senza generare grossi impatti sul resto dei Sistemi Informativi dell'azienda.

Spesso, il passo successivo alla posta elettronica porta verso i servizi di Collaboration che ben si integrano con l'e-Mail e per il resto ne hanno caratteristiche simili.

Di conseguenza, considerando queste le prime due tappe che portano verso un'adozione più ampia del Cloud Computing, val la pena di valutare i potenziali fornitori dei servizi ai quali potersi rivolgere. 

Cloud-e-MaiNon per nulla, la crescita di caselle di posta su servizi di e-Mail in Cloud registrata in questi ultimi tempi è stata davvero impressionante, arrivando a valere, così come illustrato nella figura 1, il 21% dell'intero parco di caselle postali elettroniche registrate a livello mondiale. Valore che non riguarda solo le caselle postali di tipo personale, ma anche quelle aziendali.

Inutile illustrare in dettaglio le funzioni della posta elettronica, ormai ben presenti nella mente di tutti, mentre è necessario considerarne qui unicamente gli aspetti più direttamente connessi agli ambienti Cloud, tipo le capacità Multi-tenant, ovvero di far condividere tra diverse aziende i Server dei servizi, mantenendoli tuttavia ben distinti e protetti tra loro; la possibilità di fruire di Server dedicati, di personalizzare determinate funzioni o interfacce.
Nell'analisi di TheRadicati Group sono stati presi in esame i servizi dei principali operatori del settore che operano su scala mondiale ovvero, in rigoroso ordine alfabetico: Apptix, AppRiver, Ceryx, Google, IBM, Intermedia, Microsoft, NaviSite, Rackspace ed USA.NET.

Caratteristiche tecnologiche dei servizi di Cloud e-Mail 

Analizzando le varie piattaforme, occorre fare un importante distinguo tra i servizi disponibili a livello di Client e quelli insiti nell'infrastruttura di Back End. Infatti, sebbene a prima vista le differenze possano risultare modeste, andando a vedere la struttura stessa dei sistemi appaiono delle differenze anche molto significative. Ad esempio, si può andare dai servizi di base insiti nelle caselle standard di tipo POP, a quelli più sofisticati offerti da Microsoft Exchange Server sia in termini di sicurezza, che di integrazione, sincronizzazione (a livello di messaggi e di Active Directory per operare su di una stessa casella accedendovi con Device diversi) e gestione. E al di là delle dimensioni delle singole caselle postali, due elementi che hanno un grosso peso sono:

- nelle fasi di avviamento, la disponibilità di servizi/meccanismi di migrazione da un ambiente all'altro;

- nelle fasi d'uso, i servizi di assistenza e supporto per risolvere gli eventuali problemi di gestione e manutenzione.

Altri servizi possono ruotare a caratteristiche quali l'integrazione con i sistemi di Instant Messaging (IM) e/o di Unified Communication, gli automatismi nelle operazioni di Backup/Recovery, la flessibilità di acquisto e installazione in funzione di variabili numeri di utenti e di caselle postali.

Sulla base di tali elementi, e di molti altri ancora che qui omettiamo per dare una vista d'insieme delle risultanze, il Quadrante Magico di The Ragicati appare come segue:

Cloud-e-Mail-Magic-Quadrant-2012

Radicati tiene a sottolineare che i posizionamenti illustrati nel suo quadrante hanno una limitata valenza temporale (2012), valgono solo per i fornitori di servizi di Hosted Business e-Mail e Collaboration del Nord America e vanno considerati come un riferimento dal quale sviluppare propri ragionamenti, non come "indicazioni d'acquisto", per cui è bene che nessuno tragga delle conclusioni dirette da questo grafico, che invece deve esser usato come matrice di partenza per la lettura del mercato. Tant'è, che nella casella dei Top Player, troviamo Google come primo per numerosità di caselle di posta e Microsoft per quanto riguarda la sofisticazione dell'infrastruttura e delle funzioni, mentre all'estremo opposto la classifica vede rispettivamente IBM e mindSHIFT.

Alcune considerazioni sui principali fornitori di servizi di Cloud e-Mail

I quattro Top Player sono arrivati all'attuale posizione seguendo percorsi molto diversi, che tuttavia al momento sembrano sempre più confluenti nella proposizione di Suite Integrate multifunzionali. In particolare:

o Google è stata la prima a proporre questo genere di servizi On Line, per poi renderli parte delle sue Google Apps, un insieme integrato di componenti di produttività per il lavoro d'ufficio e la collaborazione che continua ad arricchirsi di nuove funzionalità e strumenti;

o Da parte sua, Microsoft ha maturato una grande esperienza nella gestione della posta elettronica "in the Cloud" attraverso il proprio servizio Hotmail e nella gestione dei sistemi di posta elettronica aziendale basati su Microsoft Exchange Server e sul più recente Microsoft Lync. Ora, con il rilascio del nuovo Office 365, sta traendo il meglio delle due tipologie di esperienze maturate nel tempo, così da offrire un sistema somma dei due, sia con taglio "individuale" sia con impostazione "aziendale".

o USA.NET è partita dai sistemi di comunicazione capaci di garantire la massima sicurezza, puntando sulla conformità con le normative più stringenti quali FINRA, HIPAA e altre ancora, ed ha proseguito lungo questa strada, aggiungendo il nuovo servizio chiamato Commercial Messaging Service (CMS).
o Intermedia basa il proprio servizio su Microsoft Hosted Exchange nel quale si è specializzata nel fornirlo corredato dei servizi di Instant Messaging (IM), Document Management, Backup, Mobility, Hosted VoIP e Unified Communications (UC). Un buon contender che potrebbe esser preso ad esempio anche da alcuni potenziali fornitori di servizi su scala nazionale del nostro Paese.

Discorso analogo a Intermedia l'hanno fatto SherWeb, Apptix e Ceryx ciascuno dei quali ha invece cercato di puntare su un ampliamento della gamma dei servizi offerti (aggiungendovi, ad esempio, Microsoft SharePoint, Microsoft Dynamics CRM) e su prezzi particolarmente competitivi. Per contro, NaviSite ha scelto di primeggiare nelle aree dell'integrazione e delle soluzioni personalizzate, che comprendono anche il poter operare in ambienti misti Microsoft Exchange / IBM Notes/Domino.

Il posizionamento di Go Daddy è invece dovuto alla sua grande presenza in qualità di Web Hosting, cosa che come effetto di trascinamento provoca il moltiplicarsi delle caselle postali gestite, sebbene la scelta non venga fatta autonomamente dai clienti, quanto come parte dei servizi di Host dei siti Web.

Infine, merita una menzione IBM che in tale contesto si pone in una posizione inusuale comparandola alla sua presenza e forza sul mercato. Questa è probabilmente imputabile ad una tecnologia un po' datata - di fatto il servizio offerto si basa su IBM SmartCloud for Social Business che è il nome con il quale è stato ribattezzato il noto IBM LotusLive, ed all'oggettiva necessità di gestire la transazione della propria clientela verso nuove piattaforme più moderne, senza perderla.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok