Menu

Microsoft ha rilasciato la versione 10 di Internet Explorer. Per tutti? Aggiornarsi?

Istruzioni per l'uso: installare il Service Pack 1, poi procedere con l'aggiornamento!

Nei giorni scorsi, Microsoft ha reso disponibile in rete la versione finale 10 per Windows 7 del suo famoso Web Browser Internet Explorer, già circolante in varie versioni di test a partire dalla metà del 2011. Aggiornamento che era molto atteso visto che la quota di mercato di Explorer è stata erosa in questi anni da un lotto di concorrenti molto agguerriti, facendola scendere da oltre l'80% a poco più del 30% di inizio 2013.

Potenzialmente, la nuova versione IE10 per Windows 7 potrà esser così scaricata dagli oltre 700 milioni di utenti del sistema operativo di casa Microsoft.

Partiamo dalle cose importanti: per aggiornare il sistema è indispensabile aver prima installato il Service Pack 1 di Windows 7 o Windows Server 2008 R2, mentre su Windows 8 IE10 è già inserito in partenza. Questo perché IE10, così come Windows 10, è stato prima di tutto ottimizzato per esser usato con i Touch Screen di nuova generazione, cosa meno diffusa tra i PC portatili dell'era Windows 7. Tra le due versioni esistono comunque degli adattamenti. Ad esempio, mentre su Windows 8 la barra degli indirizzi è posta in basso, su Windows 7 la troviamo, come nel passato, in cima allo schermo.

In secondo luogo, da punto di vista funzionale e delle interfacce, le differenze percepibili dall'utente tra la versione 9 e la 10 non sono molte. Mentre con IE10, Microsoft ha fatto un altro passo in avanti nel supporto degli standard Web, tipo i nuovi HTML5, CSS3, DOM, Web Performance e anche le più recenti specifiche Web Application. Inoltre, stando ai dati presentati dai tecnici di Microsoft, sembra sia stato fatto un importante lavoro sul fronte del miglioramento delle prestazioni, che risulterebbero ora più elevate anche del 20% in fase di apertura delle pagine Web rispetto alla versione precedente, IE9.

Stop a Vista e Windows XP

In realtà, IE10 non è per tutti: mentre per agli utenti di Windows 7 è richiesta l'installazione del Service Pack 1, per quelli di Windows Vista e Windows XP non c'è più nulla da fare: avendo cessato il supporto di questi sistemi operativi, Microsoft non contempla neppure più la possibilità di installarvi le nuove versioni del proprio Web Browser, per cui questi utenti potranno optare tra il rimanere alle vecchie versioni o passare a Firefox o Chrome.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok