Menu

WhatsApp Gratis: il Download della nuova versione, le sue alternative!

Il mondo del Web è un po’ bizzarro: quanto costa inviare un SMS? Con WhatsApp è sempre gratis. Ma il dover pagare l’applicazione, anche se ben meno di un euro, dopo mesi di uso gratuito ha fatto imbufalire molti utenti. Così, per chi vuole, ci sono molte alternative…

Per chi ha un iPhone, come me, pagare 0,89 euro per fare il Dowload di WhatsApp è stato un grande affare: da allora, gli SMS sono diventati gratuiti anche quando inviati a SmartPhone non Apple (Android, Windows Phone, Symbian, BlackBerry) per i quali c’è invece un sistema già inserito in modo nativo in tutti gli iPhone.

Sono pertanto rimasto molto sorpreso dalla clamorosa ribellione degli utenti Android che abituati a poter scaricare WhatsApp gratis, dopo un anno d'uso gratuito si sono visti presentare la richiesta di sottoscrivere un canone annuo di ben 0,79 Euro, praticamente il costo di 2 SMS! Qui, purtroppo, c'è la dimostrazione della difficoltà di cambiare certe abitudini, nonostante il valore fornito: anche per un semplice rispetto nei riguardi dei produttori, nessuno avrebbe dovuto sorprendersi della richiesta di denaro – semmai della sua esiguità – considerando la convenienza di usare il sistema, ma quando le cose diventano di principio tutto diventa più complicato. E aver consentito il Download di WhatsApp gratis ha ingenerato una aspettativa difficilmente da sradicare.

Così, le questioni relative al possibile uso abusivo dei dati personali fatto da WhatsApp - il sistema accede infatti a tutta la rubrica dei contatti degli utenti - sono passate in secondo piano, e altrettanto si può dire delle interessanti funzioni offerte dalla nuova versione appena rilasciata, travolte dalla esplicita richiesta di (poco) denaro!

Per contro, quale alternativa avrebbero gli sviluppatori se non infarcire il proprio sistema di pubblicità? Quindi, meglio pagare direttamente per un sistema che fa il servizio che si desidera, o indirettamente attraverso della pubblicità, talvolta persino fastidiosa?

Ad ogni modo, spezzando il tema in due parti, concentriamoci prima sulle interessanti funzioni della nuova versione per poi passare a una sintetica rassegna delle potenziali alternative a WhatsApp.

WhatsApp Gratis per Windows 8

La nuova versione 2.9.2680 del sistema di messaggistica SMS gratuita più trafficato del mondo (lo scorso 31 dicembre ha gestito l'interscambio di 18 miliardi di messaggi, gran parte dei quali di auguri per il nuovo anno) è disponibile e può essere scaricata gratis da meno di una settimana, anche per gli SmartPhone con Windows 8.

WhatsApp è stato realizzato dall'omonima azienda costituta nel 2009 da Brian Acton e Jan Koum, due fuoriusciti da Yahoo! ed è basata Santa Clara, in California.WhatsApp Download Gratis

Tra le nuove funzioni della versione 2.9.2680 per Windows 8 (su iOS siamo alla versione 2.8.7 ma la gran parte delle funzioni sono allineate tra tutte le piattaforme), dopo aver acquisito la capacità di cifrare i messaggi inviati, WhatsApp dispone ora anche della possibilità di fare il Backup dei dati, di usare il pulsante "Enter" per l'invio dei messaggi, di inviare i messaggi a interi gruppi di utenti, di una nuova interfaccia grafica e della capacità di inviare in allegato ai messaggi qualsiasi genere di contenuto, ivi inclusi i flimati, le foto, immagini, registrazioni audio e anche i propri screenshot. Il tutto sempre gratis...

Un miglioramento importante riguarda il sistema di notifica dell'arrivo dei messaggi, visibili anche nel flusso di dati che arrivano sullo schermo anche a SmartPhone in stato di riposo. Il problema dei sistemi di notifica sta in ogni caso nella necessità di poterli distinguere tramite segnali diversi. Ricevendo infatti SMS tradizionali, Instant Message da Facebook, messaggi da Skype o da altri sistemi ancora, potersi orientare tra le provenienze può risultare sempre più utile e necessario.

Qualche problema sembra ancora persistere - c'è ad esempio che si lamenta per aver patito alcune cadute in fase di installazione sulla versione Windows, problema spesso scomparso dopo aver spento e riacceso il telefonino, come nelle migliori tradizioni delle piattaforme Microsoft - ma globalmente i pareri sono positivi quanto a rapidità e affidabilità delle funzioni con un'unica preoccupazione: lasciandolo costantemente attivo, la durata della batteria (su HTC 8x e Lumia 920, 710, 620) si accorcia, per cui bisogna fare attenzione a non rimanere inavvertitamente "a secco". Problemi che da alcuni vengono imputati più a Windows 8 che non a WhatsAPP visto che sulle altre piattaforme non sono stati segnalati.

Il Download di WhatsApp grats può esser fatto subito cliccando QUI.

Whatsapp: le alternative

Se proprio la delusione patita per la richiesta di denaro fatta da WhatsApp è tale da indurre ad abbandonarlo, rinunciando così all'importante base installata che eleva la probabilità di trovarvi già i propri "corrispondenti" con i quali scambiarsi messaggi, si può passare ad una delle valide alternative che già da tempo popolano i vari AppStore sulla rete. E per aumentare l'efficacia della propria decisione, sarà bene coordinarla con i propri interlocutori, così da spostarsi in massa. Ma siamo sicuri che questo valga meno dello scarso euro annuale richiesto per l'uso di WhatsAPP?

In ogni caso, tra le alternative più consolidate, oltre a Facebook Messenger, cito:

- Kik, la APP di messagistica inserita in modo nativo su Windows 8;

- GroupMe, una APP nata per supportare il chatting, ma utilizzabile anche per scambiarsi SMS;

- ChatOn, il sistema di messaggistica creato da Samsung;

- Skype, controllata da Microsoft, Viber, la cinese WeChat, Line della giapponese Naper e Tango, atualmente in forte ascesa, che oltre all'interscambio di SMS supportano anche le telefonate e le videochiamate su linee IP.

Personalmente, uso in modo pressoché indifferenziato - ma in funzione degli interlocutori - Skype, Viber e WhatsApp. Sono tutti piuttosto facili e comodi da usare: con WhatsApp, così come con Viber, basta accedere alla rubrica del telefono con le APPS per rendersi conto se il proprio interlocutore è su di un sistema o sull'altro, ed eventualmente invitarlo ad entrarvi. Nessuna necessità di aggiunte manuali, anche se questo livello di automazione può esser visto negativamente sul piano del rispetto delle normative per la Privacy.

Alla prossima puntata

Il tema è comunque interessante e ampio, per cui dò appuntamento alla settimana prossima con un sintetico raffronto tra le varie APPs di messaging, evidenziandone gli aspetti positivi e quelli negativi, così da permettere a chiunque di optare per quello che preferisce.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok