Menu

Grazie ai Big Data, raccolto garantito o almeno assicurato...

La grande nevicata nel Nord degli Stati Uniti, seguita da vicino da quella in Italia rinnovano l'allarme sui cambiamenti climatici e su come difendersene sul piano strutturale e su quello economico. I Big Data e gli strumenti di Analytics, se ben usati, offrono un aiuto prezioso. E c'è chi ne fa un innovativo business

Di Big Data si parla sempre più spesso sul piano tecnologico, pensando all'elaborazione di dati non strutturati e a nuovi approcci tipo Hadoop e strutture dati che vanno oltre i modelli relazionali. Ma il maggior potenziale dei Big Data e della nuova generazione di strumenti di analisi predittiva (Analytics) sta nella possibilità di aprire nuovi fronti per l'uso delle tecnologie informatiche nel miglioramento della qualità della vita. Dati che possono esser generati da sensori che catturano in automatico le informazioni relativi ad eventi di ogni genere, non solo sul Web, tipo il transito di veicoli su una strada, i flussi di acqua, gli andamenti delle temperature, gli accessi a determinate zone. A questo proposito, IBM stima che ogni giorno a livello mondiale vengono generati 2,5 Exabyte di dati, mentre il 90% dei dati conservati attualmente negli archivi dei computer sono stati prodotti nel corso degli ultimi due anni. Una marea montante di dati dalla cui analisi si possono ricavare indicazioni per creare nuovi prodotti e servizi, come sta facendo la compagnia assicurativa di San Franciso The Climate Corporation.

Big Data in The Climate Corporation per proteggere il raccolto

Innovativa compagnia assicurativa, Start-up del 2006

Fondata nel 2006 con il nome di WeatherBill da Siraj Khaliq e David Friedberg, due ex-dipendenti di Google, nell'ottobre 2011 l'innovativa compagnia di assicurazioni ha cambiato il proprio marchio in The Climate Corporation per rendere ancora più esplicita la sua missione di utilizzare i Big Data per analizzare i fenomeni climatici in relazione ai loro effetti sulle culture agricole così da poterle proteggere al meglio sul piano strutturale o con adeguate coperture assicurative. Idea in sé e per sé piuttosto semplice, ma estremamente complessa da realizzarsi. I risultati ottenuti hanno tuttavia premiato l'azienda che ha raccolto finanziamenti per 60 milioni di dollari da organizzazioni di primo livello quali Nephila Capital, Khosla Ventures, Google Ventures, Index Ventures, Allen & Company e altre ancora. 

Ogni giorno, The Climate Corporation raccoglie 2.5 milioni di rilevazioni sugli andamenti del tempo, 150 miliardi di dati provenienti dalle osservazioni al suolo e 10 trilioni di dati puntuali per creare nuove forme assicurative e indicazioni operative da offrirsi a prezzi competitivi agli agricoltori (al momento solo degli Stati Uniti).

Stiamo parlando di registrare e analizzare continuamente oltre 50 Terabyte di dati, utilizzando migliaia di Server che comparano i dati quotidiani con quelli storici per sviluppare un gran numero di scenari atmosferici per tutte le località che vengono tenute sotto costante osservazione. Da qui, le previsioni sulle quantità di pioggia su base microclimatica, sulla loro distribuzione nel tempo, sulle possibili grandinate, nevicate, gelate, sui periodi di siccità e così via. Derivano inoltre vari suggerimenti e precauzioni per gli agricoltori nelle loro scelte e attività, ma soprattutto i coefficienti di rischio sui quali impostare le polizze e l'ammontare dei premi ai quali porle in vendita all'interno del portafoglio di prodotti Total Weather Insurance (TWI).

Un bel video di presentazione della compagnia è visibile qui: http://vimeo.com/theclimatecorporation/theclimatecorporationcareers

Le difficolà di gestione dei Big Data

Tre le difficoltà principali che The Climate Corporation ha dovuto affrontare e superare nell'analisi dei Big Data con avanzati strumenti di Analytics. La prima sta nella raccolta stessa dei dati, selezionando ed attingendo dalle fonti potenzialmente utili allo scopo che ci si è prefissi. A monte, la definizione e la messa a punto di un sofisticato algoritmo di analisi e correlazione dei dati per massimizzare l'attendibilità delle previsioni, più volte validate nel riscontro con gli andamenti storici: questo è infatti un passaggio cruciale in quanto dalla determinazione delle probabilità e dei rischi dipende la competitività e la proffittabilità di tutta l'azienda. A valle di tutto, il doversi confrontare con il fatto che la raccolta dei dati e la loro analisi vanno considerati come un'attività continua e da svolgersi in tempo reale, sia per mettere sempre più a punto i modelli, sia per poter generare nuove offerte al mercato. Ed in un periodo di forti cambiamenti climatici come quelle che stiamo attraversando, questa attività risulta più critica che mai, tant'è che da un anno all'altro l'azienda ha sempre decuplicato i dati sui quali base le proprie previsioni.

Cambiamenti Climatici e Big Data

Anaytics e Big Data: l'infrastruttura tecnologica di The Climate Corp.Per analizzare i Big Data, The Climate Corporation ha allestito una complessa piattaforma tecnologica capace di gestire in tempo reale oltre 200 TeraByte di dati, con 34 trilioni di dati frutto delle simulazioni di andamenti climatici, 150 miliardi di osservazioni al suolo provenienti dai vari sensori distribuiti nel territorio e oltre 3 milion di misure climatiche provenienti, ad esempio, dai Web Services di Amazon.

Il sistema usa Hadoop ed alcuni strumenti sviluppati in Clojure, un linguaggio di programmazione di tipo funzionale. Le elaborazioni vengono svolte in ambienti Cloud usando - quando serve - migliaia si Server, capaci di produrre anche 10.000 scenari climatici diversi.

In sintesi, per ogni simulazione, vengono prodotti degli scenari di andamenti climatici a 2 anni (730 giorni), con l'impiego di 4/5.000 Server di Amazon Elastic MapReduce che analizzano 5 trilioni di dati.

Ma i risultati vengono: la compagnia sta crescendo sul mercato con tassi incredibili, risultando estremamente competitiva rispetto a chi si basa ancora sui modelli e gli approcci del passato, avendo spostato la propria focalizzazione dalle previsioni del tempo, alla probabilità dei fenomeni atmosferici, e con eccellenti tassi di profitto.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok