Menu

Digital Marketing / Marketing OnLine: le previsioni per il 2013 di Brendan Cournoyer

Probabilmente, a fine 2013 non si parlerà più di Marketing Digitale né di Marketing OnLine, ma unicamente di Marketing. E come già detto da noi ormai da tempo, il Marketing è divenuto il primo committente dei progetti IT. Cosa che si accentua con i principali trend tecnologici "Mobile", "Big Data", "Cloud Computing", "Social Media/Collaboration". Interessante addentrarci nelle previsioni di uno specialista in Content Management.

Da parecchi anni, Brendan Cournoyer si è specializzato in Content Management, ma viene da un passato di giornalismo e di consulente di Venture Capital. Attualmente lavora per la Brainshark (www.brainshark.com) di Boston,azienda specializzata nella produzione di video e podcast per i canali digitali. Dal suo osservatorio vede aprirsi nuove frontiere per il Marketing ed il Marketing OnLine grazie alle tecnologie digitali e al Web. Vediamone i tre punti principali:

1. I Video assumeranno un ruolo sempre più rilevante nella produzione e distribuzione di contenuti: il 2012 è stato un grande anno per tutto il settore del Video-Marketing, ma questo trend avrà un'ulteriore accelerazione nel corso del 2013. All'inizio dell'anno, infatti, Social Media Examiner ha rilevato che i Video costituiscono la prima priorità sulla quale la gran parte dei direttori marketing intendono incrementare i propri investimenti rispetto al 2012. Per di più, stando ad una recente indagine del Content Marketing Institute (CMI), l'uso di video online è cresciuto del 12% nella fruizione di contenuti nel settore B2B, arrivando ad occupare la sesta posizione tra mezzi più gettonati per le strategie di marketing delle imprese.

Il Video Digital Marketing diventa priorità nelle scelte dei Responsabili Marketing

A contribuire a tale fenomeno sono intervenuti vari fattori. Innanzitutto, sono apparse sul mercato nuove tecnologie che rendono la produzione di video molto più semplice ed abbordabile da parte di compagnie di qualsiasi dimensione. Di fatto, sono crollate le tradizionali barriere all'ingresso, rappresentate dai costi degli strumenti e dalle difficoltà di broadasting, arrivando a poter fruire persino di servizi erogati in Cloud Computing (come fa la stessa Brainshark, che offre una piattaforma Cloud per la produzione di video). A conferma di ciò basti pensare che YouTube è arrivato a contare 4 miliardi di contatti al giorno! A questo va aggiunta la possibilità di fruire dei video anche attraverso i nuovi Device portatili - Smartphone e Tablet - grazie a schermi di elevata definizione e linee di maggior qualità.

2. I budget per il Content Marketing cresceranno, specie nel settore B2B (Business to Business): gli investimenti in Content Marketing sono cresciuti considerevolmente nel corso del 2012, ma nel 2013 cresceranno ancor di più, specie per dar vita ad iniziative di generazione di nuovi contatti. Sempre stando al Report di CMI, il 54% dei Marketing Manager del settore B2B hanno dichiarato di aver incrementato i propri budget 2013 per il Contet Management. Al di là di questo dato e delle opportunità che vi sono correlate, l'incremento dei budget deriva anche dall'aver riconosciuto che per dare rilievo al proprio marchio ed attirare nuovi clienti è indispensabile produrre contenuti di elevata qualità. Dall'indagine è inoltre emerso che molto spesso i contenuti di maggior qualità provengono proprio dall'interno delle imprese. Di conseguenza, in alcune aziende è risultato conveniente rafforzare le proprie strutture interne di produzione dei contenuti. Tendenza che è prevedibile si estenda a macchia d'olio nel mercato B2B.

A dare un'ulteriore spinta in tale direzione concorrono i risultati deludenti ottenuti usando le classiche forme di generazione di Lead. Complici alcuni fattori tecnologici, tipicamente nell'area degli Anti-Spam, ed i limiti di segmentazione delle Mailing List comunemente reperibili sul mercato, calerà l'acquisto o l'affitto di liste da fornitori generici, a vantaggio delle organizzazioni specializzate per settori, ma ancor di più della creazione di strutture interne per la generazione e la gestione dei Database di contatti. Cosa che risulterà tanto più accentuata, quanto più le aziende investiranno nella generazione di contenuti.

3. Nasceranno nuovi ruoli e opportunità di carriera per il Marketing OnLine. Nelle sue previsioni per il Marketing B2B 2013, Michael Brenner tratteggia la nascita di una serie di nuovi ruoli nell'area del Content Marketing. Previsione condivisibile al 100%, anche alla luce di quanto indicato nei due punti appena illustrati. Al di là dei puri specialisti di marketing, nelle aziende occorreranno sempre di più autori di contenuti, giornalisti, persone capaci di gestire attività editoriali di tipo tradizionale, ma ancor di più seguendo i nuovi paradigmi della comunicazione via Web. Il motivo è presto detto: se il Content Marketing diventa un fattore competitivo cruciale per il successo delle aziende sul mercato, è meglio affidarlo a persone che lo sappiano fare davvero! Nasceranno quindi nuovi ruoli nelle imprese tipo "Content Strategist", "Chief Content Officer" che si andranno ad affiancare ai "Social Media Manager", ai "Digital Publisher" ed ai "Podcast/Video Director".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok