Menu

Servizi SMS in Italia ancora in crescita i volumi nonostante la congiuntura negativa. Previsione +30% rispetto al 2011.

Oltre 231 milioni di SMS inviati, +26% rispetto ai primi 9 mesi del 2011. Crescono ancora gli SMS legati a carte di pagamento (72% del totale), bene gli SMS legati ai conti correnti. In aumento l’utilizzo dei pagamenti elettronici, spinto anche dal Decreto Salva Italia. La sicurezza resta un tema fondamentale.

Ubiquity, azienda che opera nel mercato dei new media nella progettazione e realizzazione di strategie digitali multicanale, ha pubblicato il Rapporto sui servizi SMS di “mobile finance” in Italia relativo al periodo Gennaio-Settembre 2012. Il Rapporto si basa sul monitoraggio dei volumi generati dai servizi di messaggistica SMS offerti dalle 17 più importanti banche Italiane, un punto di osservazione privilegiato per tracciare statisticamente i trend in atto nell’adozione dei servizi mobile legati a conti correnti, carte di pagamento e non solo, da parte della popolazione italiana. Un punto di osservazione adottato da Ubiquity a fronte della sua storica posizione di leadership in Italia nella gestione dei servizi di messaggistica quali gli “Alert SMS” per i correntisti gestiti per conto di primari istituti di credito (es. Intesa Sanpaolo, Unicredit, Fineco, BancoPosta, …). 

Secondo il Rapporto, nei primi 9 mesi del 2012 il volume di SMS inviati dal campione di banche italiane monitorato, sia gratuiti che a pagamento per il consumatore (i cosiddetti servizi di messaggistica premium “etici”), è stato pari a 231 milioni di SMS, in crescita del 26% rispetto allo stesso periodo del 2011. L’adozione dei servizi continua a crescere a due cifre nonostante il periodo di crisi e il calo generale dei consumi in Italia (secondo i dati di Federconsumatori nel 2012 la riduzione complessiva della spesa potrebbe arrivare a 35,5 miliardi di Euro - in media 1480 Euro a famiglia).

Di fronte a questo scenario di mercato non positivo ed ad una riduzione del potere di acquisto dei consumatori in Italia, i volumi di SMS inviati dalle banche italiane ai propri correntisti e ai possessori delle carte di credito hanno mantenuto una buona crescita. Ci aspettiamo inoltre che la crescita sia ancora maggiore su tutto l’anno (+30% la previsione a fine 2012 rispetto al 2011), dato che l’ultimo trimestre (4Q) è quello in cui storicamente si registrano i volumi più alti.

L’analisi dimostra un’ulteriore crescita dei servizi SMS legati a carte di pagamento che - con l’aumento del 31% rispetto all’anno scorso - raggiungono il 72% dei volumi complessivi. Crescono i servizi legati ai conti correnti (+12% per raggiungere il 17% di volumi complessivi) e Caring & Service (+85% e 8% di volumi complessivi). Si conferma invece, anche se in maniera minore rispetto al primo semestre 2012, la riduzione di servizi di Marketing (-28%) e di Trading (-10%). Rimangono predominanti le notifiche Push (99,7%) e i servizi di notifica (77%) anche se il peso complessivo di questi ultimi sul totale dei servizi censiti risulta più contratto rispetto al 2011 (80%), a favore della crescita dei servizi informativi (23% nel 2012 vs 20% nel 2011).

L’Italia è ancora il paese del contante, utilizzato – secondo alcune stime - nel 90% delle transazioni. Ciò nonostante, nell’ultimo biennio è stato registrato un lieve aumento delle transazioni elettroniche. Secondo lo studio dell’ABI e del Consorzio Bancomat, nel 2011 le transazioni “no-cash” nel nostro paese sono cresciute del 4% (rispetto all’1,4% del 2010). Una crescita contenuta che però indica un progresso verso un maggiore uso dei pagamenti elettronici. Ci aspettiamo inoltre una crescita più importante nel 2012, spinta anche dall’effetto Decreto Salva Italia che alla fine del 2011 ha abbassato la soglia dei pagamenti in contati a 1000 euro. Il maggior uso degli strumenti di pagamento elettronici ha un importante impatto positivo anche sull’economia del paese. La tracciabilità di transazioni elettroniche colpisce l’economia sommersa e l’evasione fiscale e può contribuire alla crescita del PIL.

In questo contesto di trasparenza delle transazioni i servizi di alert SMS forniti dalle banche italiane sono un efficace strumento di supporto. I servizi di messaggistica “etici” permettono alla banca di avvisare i consumatori sulle transazioni sempre in tempo reale e svolgono quindi un’importante funzione di sicurezza.

Dario Calogero, CEO di Ubiquity, commenta così i dati: “La crescita dei volumi negli ultimi mesi ha dimostrato che il mercato dei servizi di SMS alert nel settore finance continua ad avere un ruolo importante nella relazione tra il cliente e la banca. Ci aspettiamo che questa crescita non rallenti portando ad un +30% dei volumi su tutto il 2012 rispetto all'anno precedente. E' un ottimo risultato, soprattutto in questi tempi di crisi e di fronte a un sensibile calo dei consumi. Ancora una volta quindi abbiamo la conferma che il messaging "etico" svolge una funzione importante di sicurezza e viene visto dai consumatori come uno strumento efficace e utile.”

Obiettivi e Metodologia Rapporti UbiquityLAB

I Rapporti UbiquityLAB sui servizi SMS di mobile finance in Italia realizzati da Ubiquity si pongono l’obiettivo di
delineare statisticamente i trend in atto nell’adozione dei servizi mobile legati a conti correnti, carte di pagamento e non
solo, da parte della popolazione italiana. L’analisi si basa sul monitoraggio dei volumi generati dai servizi di messaggistica SMS offerti dalle 17 più importanti banche Italiane che rappresentano un campione privilegiato del mercato finance in Italia. 

I servizi SMS monitorati sono stati classificati nel seguente modo:

• Servizi SMS relativi a carte di pagamento: sono tutti quei servizi informativi, dispositivi e di notifica legati all’uso delle carte di credito, debito e prepagate quali pagamenti su POS negli esercizi commerciali, prelievi da ATM, acquisti via Internet, consultazione della disponibilità residua mese su carta, ecc.;
• Servizi SMS relativi a conto corrente: sono tutti quei servizi informativi, dispositivi e di notifica legati all’uso del proprio conto quali saldo, movimenti (bonifici e accrediti), ricariche telefoniche effettuate, alerting su conto in rosso e/o soglia minima raggiunta, ecc.;
• Servizi SMS di marketing: sono relativi alle iniziative di comunicazione e promozione delle banche;
• Servizi SMS di trading: sono tutti quei servizi informativi, dispositivi e di notifica relativi al trading quali consultazione di indici, rilevazione dei migliori e dei peggiori titoli del giorno, controvalore del portafoglio, analisi valute, ecc.;
• Servizi SMS di caring e service: sono servizi ancillari all’utilizzo degli altri canali di accesso alla banca (Internet Banking, ATM, ecc.) quali conferme di attivazione e disattivazione servizi e servizi legati alla sicurezza del proprio Internet banking e all’informazione del correntista.

Ubiquity è un’azienda italiana che opera nel mercato dei new media supportando i propri clienti nella progettazione e realizzazione di strategie digitali multicanale. Ubiquity articola la propria attività su due divisioni:

• Ubiquity Mobile, che si occupa di gestire servizi di messaggistica “etici” in qualità di Operatore Telefonico, in particolare per il settore bancario e finanziario in cui vanta una leadership nei servizi di Alerting SMS per i correntisti, e di realizzare soluzioni di Mobile Payment;
• Ubiquity Digital, che supporta i clienti Ubiquity nella definizione e realizzazione di iniziative digitali quali lo sviluppo di m-site/applicazioni per smartphone/tablet, l'ideazione e la realizzazione di siti internet/e-commerce, servizi ed applicazioni di Web Marketing e la gestione di iniziative speciali su Social Media. Completa il posizionamento della divisione, il laboratorio digitale UbiquityLAB che si occupa di realizzare progetti di editoria digitale in ambito Web e Mobile per Ubiquity e partner terzi.
Per maggiori informazioni visitare il sito www.ubiquity.it.

Ultima modifica ilGiovedì, 07 Giugno 2018 11:48

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok