Menu

ISO: nuovi standard per la Sicurezza Informatica

Al 45° Meeting dell’ISO/IEC JTC 1/SC 27, il Sottocomitato internazionale che si occupa di “IT Security techniques” tenutosi a Roma dal 22 al 26 ottobre, davanti a più di 200 delegati in rappresentanza di oltre 30 nazioni sono stati esaminate le necessità di rivedere gli standard di sicurezza informatica a protezione dei cittadini, delle piccole e medie imprese, degli enti pubblici e delle infrastrutture energetiche.

Organizzato da UNINFO, Ente federato all’UNI (Ente nazionale italiano di unificazione), nel corso del convegno si è lavorato all’aggiornamento delle norme ISO/IEC 27001 e 27002, anche in ottica Smart Grid, le reti di distribuzione elettrica ad alto contenuto tecnologico e contatori intelligenti. Nella nuova versione, le norme saranno più facilmente adottabili ed integrate ad altre norme, a partire dalla ISO 9001 per i sistemi di gestione per la qualità.

Sono inoltre state poste le basi per definire meglio i livelli di sicurezza dei sistemi di Cloud Computing, in particolare per la gestione dei dati personali, la protezione degli ATM e delle transazioni di pagamento OnLine. Stando infatti ai dati dell’ultima edizione dell’Osservatorio sulle frodi creditizie registrati dal CRIF, la Centrale Rischi Finanziari, i casi di frode in Italia nel 2011 sono stati ben 22.100, in lieve aumento rispetto al 2010. 

Riesaminati anche gli standard per le attività di investigazione e analisi delle tracce digitali (digital forensics).

Alla chiusura del meeting il capo della delegazione italiana ai lavori ISO/IEC, Fabio Guasconi, ha tenuto a sottolineare quanto “gli standard internazionali possono costituire un importantissimo faro di esperienza da seguire per aumentare il livello di sicurezza delle imprese, degli enti pubblici e, conseguentemente, di tutti i cittadini”.

Ultima modifica ilGiovedì, 07 Giugno 2018 15:51

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok