Menu

Big Data: Più Avanti di Quanto Si Pensi: i Risultati dell’Indagine di Jaspersoft

Una sorprendente maturità del mercato, con il 62% in produzione entro i prossimi 12 mesi: è questo il dato più significativo che emerge dall’indagine condotta sugli oltre 600 membri della Community Jaspersoft per quanto riguarda l’impiego di grandi quantità di dati nei processi decisionali delle grandi aziende.

L’indagine ha rilevato come le aziende stanno utilizzando i “Big Data” e le modalità con le quali stanno approcciando le nuove tecnologie di elaborazione. Sorprendentemente, il 62% dei partecipanti hanno già effettuato il Deployment di almeno una soluzione basata su Big Data, o lo faranno entro i prossimi 12 mesi. Di quelli che non hanno alcun piano di Deployment, il 35% ha citato come barriera principale l’ancora scarsa comprensione dell’intera tematica.

Le principali categorie d’impiego di Big Data sono state:

  1. Analisi Customer Experience (48%);
  2. Analisi della clientela e sua segmentazione (37%);
  3. Ottimizzazione delle campagne di marketing (28%);
  4. Analisi dei rischi finanziari (27%);
  5. Analisi competitive (27%).

Le aree applicative più gettonate sono state l’analisi del parco clienti, le sperimentazioni sui medicinali, il targeting basato su geolocalizzazione per le campagne marketing, la valutazione delle minacce. Altre significative risultanze dell’indagine sono state:

  • il 67% delle risposte sono arrivate dai settori Software & Internet, Computer ed Elettronica, Servizi Finanziari, Pubblica Amministrazione, Sanità, Farmaceutica e Biotecnologie, Telecomunicazioni;
  • il 60% ha affermato che i Database relazionali continuano a costituire la principale base anche per i loro Big Data, mentre Hadoop e MongoDB a pari merito (18% ciascuno), sono le tecnologie più adottate;
  • la fonte primaria dei Big Data sono le applicazioni Enterprise (79%), a cominciare dal CRM (Customer Relationship Management, 33%), seguito da Finanza (31%) ed e-Commerce (28%);
  • mentre oltre la metà (60%) stanno ancora implementando Big Data con installazioni “On-premise”, il 40% sta effettuandone il deployment nel Cloud;
  • per i propri Big Data, il 44% richiede capacità analitiche in tempo reale o in quasi-tempo reale (near real-time);
  • le tecnologie più importanti di analisi ed elaborazione Big Data sono i report (76%), la visualizzazione dei dati (64%), l’integrazione dei dati/ETL (59%), l’analisi statistica/predittiva (54%) e la ricerca (50%);
  • il 68% utilizza contenuti generati da macchine (web log, dati da sensori) come fonte primaria dei progetti basati su Big Data, mentre il 46% usa testi creati da individui (Social Media, Blog)....

Siamo stati addirittura sorpresi nel vedere quanto velocemente il mercato Big Data stia maturando, in base a piani di implementazione dei membri della nostra Community”, ha affermato Brian Gentile, CEO di Jaspersoft. “Dalla varietà di settori di mercato che utilizzano Big Data ai differenti casi utente identificati, è chiaro che l’adozione di Big Data sta acquistando momento insieme al deployment Cloud, due tecnologie complementari che possono spostare in modo fondamentale la curva costo/valore in un’organizzazione”.

Ultima modifica ilVenerdì, 08 Giugno 2018 08:38

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.