Menu

La banda larga cambia fisionomia

Nokia Siemens Network ha presentato Liquid Net, un approccio nuovo per la condivisione delle risorse in rete

Con il nuovo Liquid Net presentato da Nokia Siemens Networks nei giorni scorsi, nasce un nuovo concetto di offerta di banda larga. Liquid Net consente, infatti, a un operatore di configurare la rete in modo che si adatti automaticamente in base ai requisiti di capacità e copertura basati sulla domanda. Questo nuovo approccio intende anche migliorare significativamente la qualità dei servizi a banda larga ovunque nel mondo. Con Liquid Net gli operatori possono sfruttare appieno il potenziale dei propri asset aziendali e creare nuove fonti di reddito.

Una crescita esponenziale della banda larga significa che le reti devono essere pronte a reggere un consumo di dati personali di oltre 1 GB per utente mobile al giorno. La domanda è inoltre grandemente non prevedibile variando sia per luoghi fisici sia in momenti della giornata, in quanto l’utente usa la banda larga a casa, al lavoro e in mobilità. Modifiche improvvise nell'uso della banda larga si possono anche verificare ad esempio per un lancio di un nuovo software, la pubblicazione di aggiornamenti di applicazioni molto popolari e servizi originali, che non lasciano agli operatori il tempo per prepararsi.

“La capacità nelle reti convenzionali è allocata in luoghi separati; presso singole stazioni radio base, in parti del core network che gestiscono servizi voce e dati, o nelle reti ottiche e per il trasporto IP", afferma Marc Rouanne, a capo di Network Systems presso Nokia Siemens Networks. "Ognuno di questi elementi è un potenziale collo di bottiglia per qualcuno che riceve il servizio a banda larga di cui ha bisogno in un dato momento. La domanda fluttuante e imprevedibile in una parte della rete implica l'inattività di grande capacità in altri punti, con un conseguente scarso utilizzo dell’investimento effettuato. Ad esempio, fino al 50% della capacità del core network tradizionale può restare inattiva. Liquid Net libera invece la capacità di rete congelata in una serie di risorse in grado di soddisfare la domanda non preventivabile, dovunque e in qualunque momento l’utente utilizzi la banda larga”.

Nokia Siemens Networks ha creato Liquid Net per liberare la capacità della banda inutilizzata ed assegnarla immediatamente nell'intera rete laddove e quando necessaria. Liquid Net si avvale dell'auto- ttimizzazione ed auto-adattamento della banda larga al fine di offrire servizi e contenuti e assicurare la migliore esperienza dell’utente, grazie alla conoscenza continua dello stato operativo della rete e dei servizi utilizzati. Inoltre, Liquid Net incanala il traffico nella rete di trasporto lungo il percorso di minor resistenza e costo tra i siti degli operatori.

Liquid Net si basa sui principi dell'architettura di Liquid Radio di Nokia Siemens Networks. Aggiunge il Liquid Core e la funzionalità Liquid Transport alla rete implementabile separatamente negli ambienti multi-vendor o di concerto nella rete di un operatore al fine di offrire tutti i vantaggi di Liquid Net.
"Se Liquid Radio verteva sul supporto della crescita della capacità e della flessibilità nella rete di accesso radio (RAN), Liquid Net porta questo concetto al livello superiore delle reti di trasporto e core, permettendo un'ottimizzazione non solo del traffico per l’utente, ma degli investimenti in conto capitale", afferma Peter Jarich, Current Analysis, Service Director di Service Provider Infrastructure. "Cosa forse più importante, Liquid Net risponde all'esigenza di soluzioni piuttosto che prodotti; anche se i componenti sono implementabili all'interno di una soluzione multi-vendor, la combinazione di Liquid Radio, Liquid Core e Liquid Transport in Liquid Net risponde al pensiero olistico incentrato sugli interessi e le esigenze dell'operatore".

Liquid Radio, Liquid Core e Liquid Transport sono implementabili insieme o separatamente nelle reti per assicurare capacità fluida, copertura e servizi in qualsiasi momento, cosa che può essere vantaggiosa nelle reti multi-vendor. Tuttavia, il pieno potenziale della capacità fluida è ottenibile con l'evoluzione dell'intera rete.
"In poche parole, più il Fluid Thinking è applicabile, tanto meglio è", conclude Rouanne.

Per ulteriori informazioni su Liquid Net e Fluid Thinking, visitare i siti web di Nokia Siemens Networks www.nokiasiemensnetworks.com/liquidnet.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok