Menu

Nuovo capo per HP: Apotheker sostituito da Meg Whitman

Seguendo un'incredibile alternanza uomo/donna, al vertice dell'azienda si insedia la fortunata fondatrice di e-Bay: sarà all'altezza di guidare la più grande azienda IT del mondo, a cavallo tra il mondo Consumer e quello Enterprise?

L'era Apotheker in HP è durata molto poco: la sua investitura a CEO e Presidente dell'azienda era infatti stata fatta lo scorso 1 novembre in sostituzione di Cathie Lesjak, che era stata nominata CEO ad interim al posto di Mark Hurd, il quale a sua volta era subentrato alla volitiva Carly Fiorina. Le dimissioni di Mark Hurd, oggi co-President di Oracle, erano arrivate in seguito alle accuse di aver dato vita ad uno scandalo sessuale, mentre per la Fiorina si trattò di un'aperta contestazione della strategia scelta e delle mosse ad essa conseguenti.

Copione simile a quello che ha portato alla destituzione di Apotheker che invece sembrava implicare una significativa svolta verso il Software ed i servizi Cloud, che attualmente valgono meno del 4% dell'intero giro d'affari, tesa a migliorare i margini operativi della multinazionale.

Léo Apotheker, infatti, proveniva da un lungo passato in SAP, dalla quale era improvvisamente uscito da CEO, avendo fallito il rispetto dei piani nel lancio della Suite On Demand Business ByDesign e nel comunicare e motivare sia il mercato sia i collaboratori dell'azienda sulla nuova Vision di SAP.Meg Whitman

In effetti, gran parte delle mosse effettuate nel corso dell'anno sono andate in questa direzione, culminando nell'acquisizione da 10 miliardi di dollari di Autonomy, che però poteva esser considerato solo come il primo passo verso un lungo percorso di revisione del portafoglio, e nell'annuncio dell'intenzione di cedere la divisione Personal Computer / Tablet dell'azienda.

I risultati, però, non sono venuti: il valore dell'azione è passato dal 42 dollari a 24, deludendo le aspettative degli azionisti, anche in considerazione della crisi economica mondiale in atto. Ma non solo: anche guardando al futuro, nell'ultima riunione del Board Apotheker aveva ammesso il fallimento del progetto TouchPad e l'intenzione di cancellare il Tablet, un prodotto necessario a sfruttare uno dei pochi mercati IT ancora in crescita.

Da parte sua, Meg Whitman era già nel Board di HP e, sebbene abbia mancato la nomina a Governatore della California per la quale è stata in corsa, in realtà deve la sua fama al successo ottenuto con e-Bay, la più grande casa di aste del mondo, oggi vero punto di riferimento - assieme ad Amazon - per il commercio On Line di ogni genere di prodotti nuovi ed usati. HP, però, è molto diversa da e-Bay e anche da tutte le altre aziende nelle quali Meg ha operato nel passato: azienda nota per lo slogan "HP Invent", l'azienda conta infatti 300.000 dipendenti, opera direttamente o indirettamente in tutti i paesi del mondo, ha importanti centri di ricerca, di produzione, di erogazione di servizi ed è esposta sia sul fronte del mercato Consumer, sia su quello Enterprise.

Oltretutto, la conduzione di aziende del calibro di HP richiede più capacità di gestione finanziaria che non competenze tecnologiche, più Vision sugli scenari che non Feeling con i consumatori, più capacità di soddisfare bisogni che non di fornire prodotti o servizi, con logiche di gestione molto diverse tra loro. Sarà in grado Meg di soddisfare a tutte queste esigenze in un momento difficile quale quello che stanno attraversando le economie di tutto il mondo ed il settore IT in particolare?

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.