Menu

eSecurityLab Presentazione 2009

Tool, Appliance e Servizi per Sistemi di Sicurezza Conformi, Efficienti, Efficaci, Affidabili e Integrati

 

Patrocinato da

Con la presenza di

Organizzato da

e la partecipazione di

   
Presentazione Conferenza Seminario Iscrizione
 

Prima Social Conference in Italia, affronterà in modo approfondito i seguenti argomenti:

  • Strumenti e Soluzioni per Garantire la Conformità alle Normative

  • Suite e Appliances per Fronteggiare le Minacce, Gestire gli Eventi e Governare la Sicurezza dei Sistemi

  • Servizi e Soluzioni per assicurare la protezione di Applicazioni, Dati, Contenuti, Accessi e Comunicazioni Web 2.0

  • Nuove Generazioni di Piattaforme Integrate di Identity & Service Management per Operare nel Cloud Computing

L’ottava edizione dell’eSecurityLab, costruita da BCI Italia in collaborazione con AIPSI (Associazione Italiana Professionisti Sicurezza Informatica), adotta la formula della Social Conference, coinvolgendo i potenziali partecipanti, gli Sponsor, gli Esperti e tutte le Associazioni che possono contribuire al successo della manifestazione sin dalle sue fasi iniziali di impostazione. L’obiettivo è dar vita ad una Conferenza “a la carte”, al termine della quale ciascuno potrà affermare di aver contribuito alla sua costruzione e di averne tratto i risultati che si proponeva - sia in termini professionali, che aziendali - partecipandovi.

La sicurezza oggi è infatti tante cose che comprendono:

  • Difesa dalle minacce in rete

  • Rispetto delle leggi e conformità alle normative in vigore

  • Tutela della produttività e della continuità operativa dell’organizzazione

  • Protezione di dati, contenuti, applicazioni, comunicazioni, accessi.

A monte di questi elementi ci sono fondamentalmente le motivazioni che portano le aziende a fare sicurezza, dalle quali dipendono gli investimenti, le responsabilità, l’organizzazione, le tecnologie. Alcuni obiettivi considerati primari divengono quindi:

  • Difesa del patrimonio informativo aziendale dalla nuova generazione di criminali informatici: Controllo Accessi, Protezione Dati, Crittografia, Sistemi Anti-Phishing.

  • Difesa produttività: AntiSpam, AntiVirus, Protezione Applicazioni.

  • Rispetto leggi: Privacy, Protezione dati, Sistemi di gestione e verifica conformità.

  • Da questi derivano in modo diretto le priorità nel fare sicurezza che possono riguardare:

  • La Gestione per Policy: Identity Management

  • La Tutela di aspetti specifici quali: i Contenuti, le Applicazioni, i Servizi

  • La garanzia degli autori: Firma Elettronica, Strong Authentication, Certificazione dei Sistemi

  • La sicurezza di: Sistemi, Applicazioni, Apparati, Dati, Reti, Servizi, Web Service/Server.

E, naturalmente, le modalità per fare sicurezza, ricorrendo a:

  • Tecnologie specializzate: Software, Appliances, Token, Lettori di parametri biometrici

  • Tecnologie integrate nei sistemi di gestione: Piattaforme di System/Service Management

  • Servizi specializzati: Managed Security Services Provider

  • Servizi globalizzati: Full Outsourcing

  • Appalto per la gestione dei propri sistemi interni: System Integrator/Service Provider.

L’eSecurityLab affronterà dunque questi argomenti seguendo le indicazioni ricevute direttamente da chi ha partecipato attivamente alla costruzione della prima Social Conference italiana.

 

Struttura della Manifestazione

Le Social Conference, figlie dirette del Web 2.0, superano il tradizionale modo di concepire le conferenze, declinandole in una formula che rende tutti protagonisti, a cominciare dai partecipanti in cui ruolo diventa quello di contribuire anche alla definizione del programma stesso delle manifestazioni. Il mprogramma delle Social Conference viene costruito in modo dinamico con la partecipazione diretta degli utenti, dei Vendor e di chiunque voglia sottoporre le proprie proposte.

Coerentemente con l’impostazione estremamente interattiva con il coinvolgimento di tutti i partecipanti, le Social Conference sono incentrate su:

  • Dibattiti con Interviste condotte da giornalisti/analisti

  • Presentazioni di innovazione tecnologica avanzata (non ancora giunta a livello di prodotti), di dati e andamenti di mercato, di normative

  • Dibattiti e Confronti tra esperienze di utenti, soluzioni e servizi proposti dai produttori e dai fornitori di Servizi.

La dinamica della manifestazione è completata dai Lab, punti di incontro attrezzati dove valutare gli strumenti e le soluzioni messe in pratica.

L'edizione 2009 dell'eSecurityLab è arricchita da un Seminario, organizzato in collaborazione con il produttore di tecnologie di Content Management DAY Software ed il Systems Integrator Zeropiù, finalizzato ad illustrare come per la protezione dei contenuti l'integrazione tra il motore di Identity Management di SiteMinder ed il Repository delle piattaforem di Enterprise Content Management rappresenta l'unica soluzione praticabile per la protezione dei contenuti tipici del mondo Web 2.0 e di tutti gli elementi multimediali.

 

A chi è rivolto l'e-Security Lab 2009

Fornendo un approccio progettuale al tema della sicurezza con un taglio tecnico-informativo, l’e-Security Lab propone le argomentazioni, gli elementi chiave e le esperienze per far fare un vero e proprio salto di qualità ai sistemi della propria azienda.

L'eSecurityLab si indirizza quindi a:
  • Direttori Sistemi Informativi, Organizzazione e Pianificazione di aziende di medie e grandi dimensioni

  • Responsabili della sicurezza, delle Tecnologie e loro diretti collaboratori

  • Responsabili delle architetture, delle infrastrutture e della conduzione dei sistemi

  • Consulenti di Direzione e di Organizzazione

.

Presentazione Conferenza Seminario Iscrizione
Ultima modifica ilSabato, 18 Febbraio 2017 09:32

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok