Menu

8,8 Miliardi di Euro per il Mercato Digitale del Turismo in Italia

Per l'Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo del Politecnico, vale il 18% del mercato complessivo, pari a 49,5 miliardi, considerando sia la spesa incoming (derivante da viaggi di stranieri in Italia), che domestica (viaggi di italiani in Italia) che outgoing (viaggi di italiani all’estero).

Stando ai dati pubblicati nei giorni scorsi dall'Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo del Politecnico di Milano, il comparto digitale del mercato pesa già oggi oltre il 18% di un settore che complessivamente raccoglie 49,5 miliardi, per il 46% generato da turismo domestico, in crescita dell’11% rispetto al 2013. Il 34% è costituito dall’outgoing, in crescita del 9%, metre il rimanente 20% dall’incoming, in crescita del 6%.

Ma come si ripartisce quest'enorme torta che si sta rapidamente spostando dai canali tradizionali a quelli digitali? La parte del leone, con il 74% del totale è riconducibile ai trasporti, ovvero principalmente voli aerei seguiti da treni e navi, in crescita del 10% rispet­to al 2013. Al secondo posto le strutture ricettive, con una quota del 14%, in crescita del 4%, e infine i pacchetti di viaggio, con una quota del 12%, in crescita del 10%.

Uno scenario nel quale si posiziona anche il Mobile Commerce, che cresce del 40% rispetto all'anno scorso, arrivando a valere circa 340 milioni di euro.

Il Turismo Digitale Cresce in un Mercato del Turismpo Complessivamente Statico

Un punto importante da sottolineare è che alla crescita dei canali digitali per l'acquisto di "turismo" non corrisponde una crescita del mercato del turismo nel suo insieme, che invece rimane sui valori del passato. Segno che si tratta di un significativo spostamento dei gusti e delle abitudini dei turisti che maturando nelle proprie competenze digitali e nella confidenza nell'uso del Web ricorrono sempre meno ai canali tradizionali e sempre di più a Internet dove trovano maggiore disponibilità di informazioni, di servizi, in tempi più rapidi e con costi talvolta significativamente minori.

Mercato Italiano Turismo Digitale 2014

Filippo RengaDai dati raccolti emerge un ruolo crescente dei canali digitali nel processo turistico che parte dalle fasi di incubazione e ispirazione del viaggio, passando poi alle fasi di scelta e prenotazione, per arrivare infine anche alle fasi durante e post viaggio”, è l'opinione di Filippo Renga, Coordinatore della Ricerca dell'Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo.

La crescita dei canali digitali fino ad oggi si è manifestata principalmente a livello di scelta e prenotazione, e riteniamo che abbiano ancora ampi margini di sviluppo. Guardando al futuro, invece, ci aspettiamo i tassi di crescita maggiori nei momenti durante il viaggio, che attualmente sono ancora marginalmente toccati dal digitale, ma che, grazie all’estrema diffusione degli Smartphone, si stanno sviluppando velocemente sulla spinta delle richieste del consumatore."

Partendo dal ruolo giocato all’interno dell’esperienza turistica complessiva del consumatore, le spokesperson hanno analizzato con esempi concreti quanto e come il digitale impatta nel mondo del Turismo: l’avvento di nuovi strumenti digitali induce infatti notevoli cambiamenti per tutti gli attori coinvolti, in un settore rilevante per l’Italia in termini di incidenza sul PIL, occupazione e stimolo imprenditoriale. Cambiamenti garantiscono nuove opportunità per chi sa muoversi velocemente e adattarsi al nuovo contesto.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto