Menu

Vision, Mercati e SocietĂ  (54)

Acquisizione Opel: Mossa Vincente o da Dinosauri in via di Estinzione?

Dalle sue origini, l’industria automobilistica è stata di tipo metalmeccanico, per poi orientarsi verso l’assemblaggio. Motori elettrici, batterie, materiali compositi, elettronica: una trasformazione anche digitale, che ne muta la connotazione dal profondo. L’obiettivo dei 5 milioni di auto/anno perseguito dal gruppo francese PSA (Peugeot, Citroën) costituisce la base di una strategia ancora attuale?

Leggi tutto...

La Digital Transformation frenata dai gap di competenze e tecnologie nelle aziende

I dati dell'indagine europea promossa da Lenovo evidenziano gli ostacoli da superare nei percorsi di Digital Transformation: alla modesta disponibilità di Budget si aggiunge una drammatica carenza di competenze nell'area. Chi dovrebbe guidarne i progetti? In Italia, il 91% dei CIO ritengono che il compito spetti a loro!

Leggi tutto...

2017: le prioritĂ  per CEO, CPO, CMO, CHRO e CIO nell'insegna di Digital Trasformation e Disruption, con i corrollari di IoT, Big Data, Social, Cloud...

Non sarò originale, ma nel corso del 2016 sono accadute molte cose, così val la pena di rivederne alcune e di proiettarci nel nuovo anno con le priorità incentrate su poche, ma chiare, parole chiave tipo nuovi modelli di Business, digitalizzazione, Industry 4.0, User/Customer Experience, Analytics, Cloud visto che il tempo e le risorse disponibili sono sempre più scarse...

Leggi tutto...

Shopping di Natale? Via Web conviene!

Idealo, noto sito di comparazione prezzi, prevede che saranno ben oltre i 9 milioni del 2015 gli italiani in caccia di regali natalizi via Internet. In cima alle preferenze, ancora una volta l'Hi-Tech e il gaming. Forte successo delle giornate di sconti speciali come il Black Friday che ha registrato un brillante +53% rispetto all'anno scorso.

Leggi tutto...

I Migliori Posti di Lavoro in Europa

Il Great Place to Work® (GPTW) Institute ha appena pubblicato la classifica delle aziende che offrono i migliori ambienti di lavoro in Europa. Quali sono? E perché sono le migliori?

Se da un lato i livelli delle disoccupazione giovanile preoccupano i Governi di ogni parte d’Europa, dall’altra c’è un’accesa lotta per accaparrarsi i migliori – i così detti “talenti” - i veri protagonisti delle imprese di nuova generazione sempre più orientate al mondo dei servizi o dell’innovazione. Due contesti nei quali a contare di più sono le competenze, combinate con creatività, intelligenza, spirito critico e analitico. Così, per i giovani brillanti dotati di tali caratteristiche si aprono orizzonti estremamente positivi, al punto che sono proprio loro a scegliere le imprese per le quali lavorare e non il viceversa!

A far da guida nella scelta delle imprese – e per le imprese stesse nel governare i fattori critici per risultare attraenti agli occhi dei giovani – si sono diffuse numerose classifiche di gradimento del posto di lavoro, stilate da varie organizzazioni. Una delle più note e affermate in questo contesto è quella pubblicata regolarmente dal Great Place to Work® Institute (GPWI) che proprio in questi giorni ha rilasciato quella relativa alle Corporation operanti in Europa.

Le caratteristiche del miglior posto di lavoro

Già, ma innanzitutto, quali sono i fattori che rendono “grande” un posto di lavoro nel 2016 agli occhi di chi vi opera? Nel passato potevano essere elementi quali “la sicurezza del posto di lavoro”, “le opportunità di carriera”, “i livelli di retribuzione” e così via. In un’era dominata dall’incertezza su tutto e sull’accorciamento dei cicli di vita di ogni cosa, sono questi parametri considerabili ancora validi?

No: stando al GPWI, questi elementi sono stati sostituiti da altri molto più orientati al “clima dell’ambiente aziendale” e ai livelli di qualità della vita offerti dall’azienda. Espressi in elementi in qualche modo misurabili, questo vuol dire:I migliori posti dove lavorare dal punto di vista dei dipendenti - fonte GPWI

  • Avere fiducia nel Management e nei colleghi di lavoro;
  • Essere orgogliosi di ciò che si fa;
  • Apprezzare e avere buone relazioni con i colleghi.

Fattori che oggi pesano di più della retribuzione, dei benefit e dei numerosi altri elementi materiali che normalmente fanno parte dei pacchetti offerti dalle imprese ai propri collaboratori.

Dal punto di vista del Management dell’impresa, garantire ai propri collaboratori un buon ambiente di lavoro offre dei ritorni tangibili misurabili in:

  • Riuscire più facilmente a raggiungere gli obiettivi fissati;
  • Avere persone sempre motivate e pronte a dare il meglio di sé in ogni circostanza;
  • Vivere in un clima familiare nel quale la collaborazione reciproca diventa spontanea, senza richiedere alcuna regola né fattore di stimolo.

Risultati ai quali spesso si può arrivando con semplici accorgimenti quali rispettando e ascoltando le persone e dando seguito ai loro messaggi, ringraziare privatamente e pubblicamente le persone per il loro operato, considerare anche il lato umano degli individui, andando oltre la loro veste puramente professionale.

Le metriche che qualificano i migliori posti di lavoro

Dal momento che nessun elemento qualitativo ha significato a meno che non si riesca a misurare in qualche modo, forte dei 25 anni di esperienza maturati in questa attività, il GPWI ha sviluppato perciascuno dei fattori indicati una specifica metrica. Ad esempio, la fiducia viene misurata attraverso il Trust Index© che considera cinque dimensioni sulla base delle quali le persone valutano il proprio posto di lavoro.

Per ogni approfondimento sulle metriche rimandiamo direttamente al sito di GPWI, considerando che queste divengono le domande dei questionari sottoposti direttamente ai dipendenti delle imprese coinvolte nell’indagine. Si tratta di un campione d’indagine molto consistente, con oltre 10 milioni di dipendenti di circa 6.000 organizzazioni distribuite il 50 Paesi diversi del mondo.

I migliori posti di lavoro in Europa

Lavorare nelle multinazionali, specie per un giovane, rappresenta un traguardo importante: contesto internazionali, innovazione, progetti ad ampio spettro e visibilità, accompagnati da consistenti investimenti in formazione, costituiscono alcuni degli elementi che per l’inizio di carriera rendono queste organizzazioni le preferite per chi ha ambizione e lungimiranza.
Già, ma quali sono le migliori oggi a livello europeo per GPWI? Ecco la classifica:

  Nome Settore
1 Mars Manufacturing & Production
2 Daimler Financial Services Financial Services & Insurance
3  EMC Information Technology
4 Cisco Information Technology
5 Adecco Professional Services
6 W. L. Gore Manufacturing & Production
7 NetApp Information Technology
8 AbbVie Biotechnology & Pharmaceuticals
9 Admiral Group Financial Services & Insurance
10 Hilti Manufacturing & Production
11 H&M Retail
12 Volkswagen Financial Services Financial Services & Insurance
13 Microsoft Information Technology
14 Novo Nordisk Biotechnology & Pharmaceuticals
15 Cadence Information Technology
16 Hilton Hospitality
17 McDonald's Hospitality
18 Johnson & Johnson Biotechnology & Pharmaceuticals
19 Diageo Manufacturing & Production
20 Hyatt Hospitality
21 SAS Information Technology
22 National Instruments Information Technology
23  QlikTech Information Technology
24  Kiabi Retail
25  Phoenix Contact Manufacturing & Production

Interessante considerare che la classifica è pressoché dominata dal settore dell’Information Technology!

Leggi tutto...

Sempre piĂą dura per i "piccoli commercianti" vecchio stampo. Il Digital Retail Marketing pronto ad assestargli la mazzata finale!

Ai Centri Commerciali, alla GDO (Grande Distribuzione Organizzata), alle reti di Franchising, all'e-Commerce a minacciare il futuro dei commercianti al dettaglio si aggiungono le nuove pratiche del Digital Retail Marketing che richiedono investimenti e competenze alla portata di pochi. Sono queste le mie considerazioni al termine del convegno sul tema promosso da Noovle in collaborazione con Gigya, Google e PWC.

Leggi tutto...

Dell / EMC: 1 a 1, Mercato al Centro!

Ieri, a Milano, due eventi organizzati dalle società presto destinate a fondersi tra loro: circa 1.300 iscritti con più o meno 700 presenti per ciascuno e due impostazioni radicalmente diverse tra loro. Da un lato - Dell - prodotti, soluzioni, demo per il presente. Dall'altro - EMC - emozioni, sensazioni, immagini tutte proiettate nel prossimo futuro!

Leggi tutto...

Benessere e FelicitĂ : la Definizione di Papa Francesco

Tempo fa, ho scritto di Benessere, definendo l'indice BUD - Benessere Universale Distribuito - che dovrebbe entrare come parametro di misura di Politici e Manager d'Azienda. A definire la Felicità ci ha pensato Papa Francesco nel Suo discorso al Sinodo della Famiglia...

Leggi tutto...

Consumer & Retail Summit: ci sono ancora spazi per il commercio al dettaglio? Quali?

Il Commercio al dettaglio, complici la crisi, la Grande Distribuzione e l'e-Commerce è un pianto: ogni giorno si contano decine di chiusure di esercizi commerciali di ogni genere, con l'effetto che i centri cittadini si spopolano e le file dei disoccupati continuano a ingrossarsi. Quale futuro? Il tema è stato dibattuto da un parterre di eccezione ospite della nona edizione della manifestazione organizzata dal Sole 24 Ore, ma più che fatti sono emerse lacrime e prospettive tutte da verificarsi...

Leggi tutto...

Pagamenti digitali: Italia ancora molto indietro rispetto all'Europa

Le analisi di Verifone Italia rilevano che in Europa si fanno pagamenti in digitale 4 volte più dell'Italia con ripercussioni dirette in fatto di efficienza, sicurezza, rapidità e praticità d'uso. Nuove opportunità per operatori, esercizi commerciali e consumatori.

Leggi tutto...

Device ibridi pigliatutto. per Gartner, crescita del 70% nell'ultimo anno, toccando quota 21.5 milioni a livello mondiale. Asus primo, inseguita a distanza da Lenovo, Hp e Microsoft.

PC, Laptop, Netbook, Notebook, Desktop, Tablet? Basta, non ce n'è più per nessuno! I dati pubblicati da Gartner come consuntivo dell'ultimo anno e proiezione a fine 2015 indicano che tutti questi sono destinati ad esser sostituiti dalla nuova generazione di Hybrid Device, più polivalenti, potenti e ultraleggeri, che già oggi valgono il 12% del totale delle vendite...

Leggi tutto...

A EXPO 2015, Coop e Accenture si esercitano sul SuperMercato del Futuro

Con un investimento da 15 milioni di Euro, supportata da Accenture e Avanade, Coop ha presentato all'Expo di Milano il suo nuovo Concept di Supermercato realizzato usando solo tecnologie consolidate e disponibili. Non un'idea, ma un centro perfettamente funzionante, così, all'EXPO si può fare anche la spesa proiettati nel futuro...

Leggi tutto...

Internet delle Automobili: macchine piĂą controllate e Sicure?

Anno 2030: per Lux Research, le tecnologie di self-driving per auto varranno da sole un mercato da 87 miliardi dollari. Per Google, le automobili che guidano da sole saranno in grado di ridurre il numero degli incidenti stradali di oltre il 90%, con circa 30.000 morti in meno entro il 2020. Scenari fantascientifici e lontani o dobbiamo già prepararci a macchine che elaborano i dati da sole, scarrozzandoci in giro a piacere? E come la mettiamo se qualcuno ne viola la sicurezza e ci manda a sbattere?

Eugenio Libraro, Regional Director Italy&Malta di F5

Leggi tutto...

Per tutelare aziende e consumatori nell'e-Commerce occorrono nuove regole del gioco

Un contributo di Roberto Liscia, presidente di Netcomm, il Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, che guarda al futuro del commercio al dettaglio tradizionale e digitale: la strada obbligata verso il Sigillo di Qualità.

di Roberto Liscia, Presidente di Netcomm

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS