Menu

Puck Meerburg, 12 anni, 3 Apps vendute in migliaia di copie in tutto il mondo: a che età si comincia ad “intraprendere”?

Puck Meerburg, 12 anni, 3 Apps vendute in migliaia di copie in tutto il mondo: a che età si comincia ad “intraprendere”?

Per sindacati e servizi sociali sarebbe sfruttamento di lavoro minorile, ma per lui è più divertente di qualsiasi altro gioco, così scrive applicazioni per passione ed ha grande successo!

 

Read More

Alla tredicesima edizione della conferenza SIME di Stoccolma, il premio di imprenditore dell'anno è andato a lui, Puck Meerburg, e non poteva essere altrimenti: olandese, 12 anni, ha scritto il primo gioco per iPhone/iPad – Teylers, con tanto di video con le istruzioni d'uso: http://bit.ly/urVLyd, quando ne aveva 8, dopo aver imparato l'inglese da solo – quasi di nascosto dai genitori – perché si era reso conto che per programmare era indispensabile conoscerlo a menadito, per poi diventare famoso grazie al successo ottenuto dal suo gioco Tablet Rainer.

Puck è intervenuto alla conferenza raccontando la sua storia in un inglese impeccabile, per nulla intimidito dal dover parlare davanti ad un anfiteatro con 1.600 spettatori, sotto i riflettori e le telecamere di un gran numero di reporter. Increduli? Basta ascoltarlo dal vivo alla conferenza: http://bit.ly/uOabSu.

In ogni caso, ha anche un proprio account su Twitter (@puckipedia) ed ha fondato il sito puckipedia (http://www.puckipedia.nl). Dimenticavo: da bravo imprenditore filantropo, fa anche un po' di politica sociale, promuovendo il movimento internazionale OLPC - One Laptop Per Child!

Pochi fronzoli, nessuna esitazione nel presentare in modo chiaro ed essenziale le proprie idee – non dimentichiamo, in inglese, mentre lui è olandese - sottolineando l'importanza di usare la programmazione come stimolatore di idee, di voglia di conoscere e di rispettare una rigorosa disciplina mentale sin dalla più tenera età – da qui il supporto all'OLPC. Ha anche fatto una demo di TableTurner, una delle sue applicazioni, e presentato “Quizzer”, la sua ultima creatura per iPhone, un generatore di Quiz da usarsi On Line.

Sviluppare giochi è di fatto giocare, solo più divertente, perché ci devi mettere creatività e fantasia. La passione mi è scoppiata quando ho scoperto la versione gratuita del kit di sviluppo software di Apple ed un simulatore di iPhone per il PC: imparare ad usarli è stata lungo e duro, ma ora sono finalmente fare tutte le applicazioni che voglio.”...

Ora sta creando un nuovo gioco, una innovativa versione di labirinto, mentre il suo gioco preferito è lo svedese Minecraft.

Nella piccola impresa familiare, i genitori di Puck si sono trasformati nei suoi “agenti”, nei tester più esigenti, ma anche negli indispensabili protettori per quello che è e continuerà ad essere ancora per qualche anno un vero “bambino prodigio”!

Bambino prodigio? No, non c'è bisogno di essere superintelligente – dice con grande semplicità Puck - ma si deve esser bravi a imparare nuove lingue. I linguaggi di programmazione sono dei linguaggi paragonabili al tedesco o al francese: ci sono le parole e le regole per costruire le frasi. Il linguaggio è uno strumento per esprimersi, esattamente come nella programmazione per creaare applicazioni. Il trucco sta tutto nell'aver qualcosa “da dire” e nel capire come costruire “le frasi”...

Per ciò che mi riguarda, a 12 anni portavo i calzoni corti, giocavo a pallone e andavo in bicicletta, altro che sviluppare – e vendere OnLine – migliaia di applicazioni, incassando ancor più soldi della somma di quelli guadagnati dai miei genitori!

Ultima modifica ilMartedì, 19 Marzo 2013 21:27

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto