Menu

WhatsApp Gratis: ecco le alternative!

WhatsApp Gratis: ecco le alternative!

WhatsApp è gratis su Android, ma solo per il primo anno. Dopo costa 0,79 centesimi all'anno, mentre su iOS si paga una tantum 0,89. Molti untenti Android l'hanno scoperto proprio alla scadenza dell'anno e si sono ribellati, sebbene per tutto questo tempo abbiano inviato SMS gratis in tutto il mondo. Così, per chi proprio non vuole affrontare questa grande spesa, ci sono molte alternative…

L'abbiamo già scritto: usare WhatsApp gratis, anche solo per un anno è stato un grande affare per tutti gli utenti Android che alla scadenza del periodo si sono visti chiedere la sottoscrizione di un canone annuo di ben 0,79 centesimi di euro (neppure l'equivalente di un caffé), se paragonati ai grandi risparmi avuti nell'inviare SMS gratis in tutto il mondo. Tant'è che la diffusione di questo utilissima applicazione è elevata anche tra gli utenti di iPhone che per fare il Download di Dowload di WhatsApp hanno da sempre dovuto pagare, una tantum, 0,89 centesimi di euro.

WhatsApp Download Gratis

Ad ogni modo, per gli irriducibili che proprio non accettano di pagare la modesta somma per continuare ad usare WhatsApp ci sono varie alternative che continuano ad essere gratis.

In ogni caso, tra le alternative più consolidate, oltre a Facebook Messenger, cito:

Kik, la APP di messagistica inserita in modo nativo su Windows 8;

- GroupMe, una APP nata per supportare il chatting, ma utilizzabile anche per scambiarsi SMS;

- ChatOn, il sistema di messaggistica creato da Samsung;

- Viber, Line della giapponese Naper, Skype, controllata da Microsoft, la cinese WeChat e Tango, atualmente in forte ascesa, che oltre all'interscambio di SMS supportano anche le telefonate e le videochiamate su linee IP.

Vediamone alcune in maggior dettaglio, con pregi e difetti.

Viber

La metto per prima in quanto è quella che uso da più tempo, persino da prima di WhatsApp. In particolare, rispetto a WhatsApp consente anche di telefonare gratuitamente, usando le connessioni WiFi o le  tariffe del proprio piano dati.

Come il concorrente, consente anche di condividere immagini (foto, filmati) e di gestire Chat di gruppo con utenti di varie piattaforme portatili (iOS, Android, Blackberry, Nokia/Symbian, and Windows Phone), sebbene questa non sia una funzione che utilizziamo. Tuttavia, la cosa che trovo più utile in tutte queste applicazioni - comprese quindi Skype, Line Messanger - è la possibilità di parlare (o videocomunicare) a viva voce, ovvero senza dover reggere alcuna cornetta telefonica.

Per gestire le Chat, come codici identificativi usa i numeri di telefono dei vari partecipanti, individuabili direttamente dalla lista dei propri contatti che per tale ragione va "aperta" alla APP.

L'ideale è utilizzarla al posto della normale APP di gestione dei contatti, così al momento di chiamare si potrà sempre scegliere se usare Viber - ammesso che il nostro intelocutore abbia la APP sul suo apparato - o la normale linea telefonica.

Particolare non trascurabile: installando Viber, ma anche Line o Skype sull'iPad, il Tablet diventa in grado di gestire anche le telefonate, cosa che altrimenti non è in grado di fare. L'unica accortezza: bisogna cercare l'APP tra quelle per iPhone e quando nelle procedure di installazione viene chiesto un numero di telefono al quale inviare l'SMS di conferma, basta dare quello del proprio cellulare...

Line

Partiamo subito dai fatti essenziali: Line è prodotto dalla giapponese Naver e quindi da un lato è fatto con grande qualità, dall'altro non ne esiste una versione in italiano. In compenso, ci sono vare versioni in lingue orientali ed è utilizzato in 230 Paesi del mondo.

LineMessangerLa cosa più carina di Line è che, così come nel caso di Skype, ne esiste una versione per Windows e Apple Mac, oltre che per iOS, Android, Windows Phone e BlackBerry. Questo vuol dire che si possono utilizzare indifferentemente tutti i propri Device pe chiamare, chattare, messaggiare...

Quando si installa offre inoltre alcune funzionalità aggiuntive tipo il Diario o la Bacheca, che permettono di condividere i contenuti di propria scelta (foto, video, messaggi) con chi si desidera. Nell'installazione vengono offerti anche i Line Tool, una serie di strumenti tra i quali un righello centimetrato, la bussola, un timer, un cronometro e persino un misuratore dei decibel e molti altri normalmente dispersi tra varie APP specializzate facilmente reperibili sull'APPStore.

Decisamente una buona alternativa a Viber, più ancora che a WhatsApp, che val la pena di installare ed usare quando le linee di Viber o Skype non sono di buona qualità.

Skype

Skype ha di fatto "ammazzato" il vecchio Messanger di Microsoft, che nell'occasione ha rivisto anche la sua piattaforma Hotmail integrandovi gli Account di tutti gli utenti. Nato in Svezia, ha vinto la scommessa di diventare un Leader a livello mondiale e di tutti è decisamente la soluzione più consolidata e con le linee di maggior qualità. Consente anche di gestire il traffico voce e SMS diretto a cellulari attraverso le normali linee telefoniche partendo dalle connessioni IP con tariffe molto convenienti.

Il particolare più importante è che le connessioni possono esser attivate unicamente tra persone che si sono precedentemente approvate reciprocamente, mentre negli altri casi è sufficiente aver installato la APP sul proprio apparecchio.

Indubbiamente, il pregio maggiore di Skype sta nella qualità delle comunicazioni, tant'è che per fare una videoconferenza è forse lo strumento preferito, anche se per gestire più partecipanti bisogna passare alla versione a pagamento.

Tango

L'ultima della quale desidero parlare è Tango, recente vincitrice del prestigioso premio AppyAwards 2013, che deve la sua ascesa non tanto alle classiche funzioni di messaggistica, quanto alla sua vocazione spinta verso l'interscambio di chiamate video, di condivisione di immagini, giochi, connessioni a Web. Non per nulla proprio a marzo ha raggiunto i 100 milioni di utenti registrati, contro i 75 dello scorso novembre. Per la cronaca, Viber ne ha 175 milioni, WhatsApp 250 milioni, Skype 800 milioni e LINE 100 milioni.

La APP è localizzata in 39 lingue, compreso l'italiano, ma la sua caratteristica principale è che si tratta di un ibrido tra un sistema di video messaging-chatting ed un Social Network che consente di scambiarsi anche Videomessaggi registrati.

Il sistema di base è gratuito, e l'ambizione di Tango è fare fatturato - e profitti - attraverso la vendita di add-on tipo Avatar, emoticons ad effetto e giochi.

Indubiamente, da provare!

Ultima modifica ilMartedì, 26 Marzo 2013 19:18

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto