Menu

Cerchi lavoro? Attento alla Reputazione Web

Di tanto in tanto è bene cercare il proprio nome su Google e verificare come si è messi. In ogni caso, meglio seguire i 5 consigli di Hays Response.

Fabio Scaracella, Responsabile di Hays Response

Fabio ScaracellaHays, società quotata al London Stock Exchange, attiva sul mercato da oltre trent'anni è uno dei leader mondiali nel recruitment nell’ambito del middle e senior management. Oltre 8.000 collaboratori, distribuiti in 237 uffici dislocati in 33 Paesi nel mondo. Di conseguenza, una lunga esperienza nel selezionare e valutare le persone tanto a partire dai loro curricula vitae, quanto dalla loro visibilità interna ed esterna alle specifiche organizzazioni.

A partire proprio da questa posizione di osservatore privilegiato, ritengo che sia necessario attivare alcune precauzioni ed effettuare periodicamente delle verifiche su come si viene percapiti sulla rete.

I Social Network, sia quelli prettamente professionali sia quelli più personali, hanno infatti assunto negli ultimi anni un’elevata importanza anche nei processi di selezione dei candidati, a discapito di strumenti più tradizionali come CV e lettere di presentazione.

Che piaccia o meno, il mondo del recruitment e quello dei social network si sta avvicinando sempre più. Ecco perché è diventato fondamentale saper gestire in modo efficace e intelligente la propria presenza online. E non stiamo parlando solo dei Social pensati per il mondo del lavoro come Linkedin, ma anche di quelli di tipo ludico o generalista. Ad esempio, i profili Facebook o gli Account Twitter, se lasciati ingenuamente aperti, possono divenire delle vere e proprie miniere d’oro per chi è a caccia di aspetti e informazioni che solitamente non emergono da un semplice curriculum.

Ecco quindi alcuni semplici consigli per rendere la propria presenza sulla rete un'opportunità, senza che si trasformi in un boomerang o in una pericolosa bomba a orologeria;

  1. Ricercare il proprio nome in Google: il punto di partenza è ovviamente ‘googlarsi’ per vedere quali informazioni su di sé sono reperibili online. Se le informazioni sono datate o, peggio ancora, incomplete o poco accattivanti, è necessario procedere con un update (o una pulizia) della propria presenza Web. Al proposito, sarebbe meglio ancora attivare uno dei servizi di monitoriaggio e delle citazioni, ormai comunemente disponibili sulla rete.
  2. Valutare la presenza dei potenziali concorrenti: connettersi con altri professionisti è fondamentale per espandere il proprio network e far conoscere agli altri il nostro background lavorativo. Ma anche per capire quali aspetti è bene evidenziare, e quali invece meglio minimizzare. Bisogna saper prendere spunto dai profili simili al nostro, cercando di mettersi dalla parte di chi cerca e valuta
  3. Fare attenzione alla privacy: è essenziale scegliere impostazioni di privacy adeguate, evitando di lasciare il profilo completamente aperto anche a chi non fa parte del proprio network.
  4. Utilizzare un linguaggio appropriato: ciascun Social Network si caratterizza per l'impiego di un proprio linguaggio, spesso diverso da quelli utilizzati nella vita comune ma anche in altri Social. Sapersi presentare in modo corretto nei vari ambienti può diventare quindi molto importate. Di fatto, meglio creare status e contenuti brevi e schematici, ma con un tocco di originalità.
  5. Postare con criterio: intervenire nelle discussioni, soprattutto sui social professionali, può aiutare ad allargare la propria rete di contatti. Ma bisogna fare sempre attenzione a ciò che si condivide. Prima di cadere nella tentazione del “postare facile”, è sempre meglio riflettere e valutare quali potrebbero essere le conseguenze di un post sul lungo e sul breve periodo.

Buon lavoro e in bocca al lupo per la prossima posizione!

Ultima modifica ilLunedì, 05 Ottobre 2015 11:46

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto